GIOCS SCUOLA

GIOCS SCUOLA

Nel primo anno di progetto, GIOCS ha coinvolto un gruppo di studenti provenienti dalle diverse Scuole Secondarie di 2° grado di Cuneo. Attraverso la metodologia della peer education, gli studenti partecipanti si sono confrontati sulla propria condizione di benessere e di malessere e sulle cause che ne stanno alla base. Durante il dialogo di gruppo, è emerso come argomento centrale il  fattore emotivo rispetto al benessere personale e  all’adozione di comportamenti a rischio: “se sto male, e non riesco a gestirlo, è più probabile che faccia cavolate”. Da questa intuizione è scaturito un percorso formativo sulle emozioni e sulla loro gestione, che ha poi portato i giovani cittadini per la salute a incontrare 12 classi prime degli Istituti secondari per proporre loro una riflessione tra pari sull’importanza della gestione delle emozioni, a partire dalla vita quotidiana in classe e a scuola. Parallelamente, sono stati realizzati due incontri rivolti ai genitori di adolescenti, dedicati alla gestione delle emozioni che emergono nella relazione con i figli e alle modalità dei propri ragazzi/e di approcciarsi al mondo emotivo. Durante gli incontri, molto partecipati, è emerso il desiderio della maggioranza dei genitori di approfondire tali temi.

Nel 2014/15, i giovani cittadini per la salute fanno un ulteriore passo, riconoscendo che le emozioni nascono e vengono gestite all’interno delle relazioni interpersonali. Il gruppo di studenti appare interessato soprattutto alle relazioni con il mondo adulto, in primis quelle con i genitori e gli insegnanti, percepite come cruciali per il proprio benessere. In seguito ad un percorso formativo, si giunge alla realizzazione di tre lezioni di Scuola in piazza aperte alle classi prime superiori e rispettivamente dedicate a:

  • “Scuola e salute”, con gli operatori dell’ASL CN1 e del progetto Teatro e Salute
  • “Il recupero delle relazioni”, con uno psicologo e psicoterapeuta
  • “I due volti della stessa medaglia: professori e studenti si incontrano”

Nel 2015/16, Giovani, Salute e Dintorni ha promosso il dialogo inter-generazionale fra studenti e insegnanti in quanto fattore chiave nella creazione di un clima di ben-essere a scuola. Si è quindi costituito un gruppo inter-scolastico di insegnanti disponibili a dialogare con gli studenti circa “lo star bene a scuola” e un parallelo gruppo inter-scolastico di studenti. Dopo alcuni incontri paralleli, studenti e insegnanti si sono incontrati e dal confronto ne è nato il decalogo Viviamo la scuola, con dieci regole di “buona relazione”. Decalogo che viene diffuso all’interno delle Scuole superiori di Cuneo ed in particolare nelle classi prime

.DECALOGO DEF-001