Il progetto GIOCS Giovani, salute e dintorni è promosso dal Comune di Cuneo insieme a una rete di partner (l’ASL CN1, i Comuni del distretto sanitario di Cuneo-Borgo San Dalmazzo, la cooperativa sociale Emmanuele, l’Istituto di formazione e ricerca Eclectica), con l’intento di promuovere la salute facendo leva sui processi di partecipazione e di protagonismo giovanile.

La storia

Il progetto GIOvani Cittadini per la Salute nasce nell’autunno del 2013 con l’intento di dar spazio e voce ai giovani cuneesi di età compresa fra i 15 e i 25 anni. Fin dai suoi esordi, GIOCS ha saputo aggregare molti giovani nella progettazione e realizzazione di iniziative di promozione della salute sul territorio, favorendo al contempo il dialogo con le istituzioni.
Il gruppo junior, di età compresa fra i 15 e i 18 anni, decide nel primo anno di affrontare il tema della “gestione delle emozioni”: emerge infatti il bisogno di imparare a riconoscerle e a gestirle per evitare comportamenti rischiosi e in generale per stare meglio. I ragazzi, provenienti da diverse scuole cuneesi, sostenuti dall’educatrice che li ha accompagnati, si sono poi organizzati in piccoli gruppi e hanno realizzato incontri sulle emozioni in 10 classi prime superiori, coinvolgendo quasi 300 studenti.
Il gruppo senior, di età compresa fra i 20 e i 25 anni, dopo aver discusso sul benessere e malessere dei giovani cuneesi, decide di proporre al Comune di Cuneo e all’Azienda sanitaria alcune iniziative di sensibilizzazione relative allo “star bene”. Grazie all’entusiasmo dei giovani e al dialogo fra questi e le istituzioni, ne nasce la manifestazione Giovani e Dintorni che anima per più giorni le vie e le piazze di Cuneo e coinvolge la cittadinanza in concerti, spettacoli di danza, esposizioni di artigianato, spettacoli teatrali, ecc. Soprattutto, emerge il desiderio dei giovani di incontrarsi e di “prendere possesso” dei luoghi della città per riabitarli e offrire, tramite il proprio protagonismo, momenti di aggregazione apprezzati da tutte le età.
Seguendo l’intuizione dei ragazzi del gruppo junior, gli operatori del progetto hanno poi organizzato due incontri per genitori dedicati alla gestione delle emozioni nella relazione con i figli e a “come gli adolescenti vivono le proprie emozioni”. Gli incontri sono stati molto partecipati, rispondendo a un bisogno diffuso di confronto su un’età in cui il dialogo genitori-figli diventa una preziosa conquista.

 

Credits

Progetto del Comune di Cuneo in collaborazione con AslCN1 e i Comuni del distretto sanitario di Cuneo-Borgo San Dalmazzo, coordinato dalla Cooperativa Sociale Emmanuele e dall’Istituto di Ricerca e Formazione Eclectica.